back
 
Verran per gli altri Estate, Autunno, Inverno, 
sempre sorriderà a te Primavera.
Rubato hai agli dei il segreto eterno
che ignora il crepuscolo e la sera.

Prima quartina apocrifo 171 da “ I Sonetti di W. Shakespeare,  tradotti e interpretati da Lorenza Franco”, Ed. La Vita Felice, 2000

.

 

 

di Vini di Versi

Aborto

L’eugenetica è l’arte di scegliersi i propri genitori.

 

Io vagavo nell'aria, e non sapevo
come si scelgono i genitori.
Ma poi li vidi, e a loro sorridevo,
in me volli riunire i loro cuori.

 

Ora ad entrambi io chiedo perdono,
per causa mia a conviver costretti,
in un clima di grandine e di tuono,
greve di tradimenti e di sospetti.

 

Di ciò volli avvertire il fratellino,
che rinunciò a ogni speranza di vita,
che respinse di nascere il destino,
lasciandomi qui sola e sbigottita.

 

Quando l'odio trionfa sull'amore,
vuoi per le botte, vuoi per l'erreacca,
ancor prima di nascere si muore,
è lesa la placenta che si stacca.

 

Meglio stare in un limbo cilestrino,
né lasciarsi irretir dall'esistenza,
che dà troppi dolori ad un bambino,
che gli schiude un destino di violenza.

 

Meglio restar sospesi in un'attesa,
che mai non troverà il suo compimento,
ché di felicità, quella pretesa,
è un sogno che disperde sempre il vento.

 

Lorenza Franco

 

 

Da Le donne non possono morire, di Lorenza Franco, p. 7, Ed. Nuove Scritture, 2012